Sale GABRIELE D’ANNUNZIO NELLE LETTERE A GIANCARLO MARONI (1934)	 di Ruggero Morghen
 

€ 8,00

 

GABRIELE D’ANNUNZIO NELLE LETTERE A GIANCARLO MARONI (1934)
di Ruggero Morghen,  Solfanelli Edizioni
LETTERATURA
ISBN: 9788874977031
condizioni: NUOVO

Note:
Ruggero Morghen
GABRIELE D’ANNUNZIO
NELLE LETTERE
A GIANCARLO MARONI
(1934)


Gabriele D’Annunzio nelle lettere a GianCarlo Maroni (1934)
1934. Si celebra il dodicesimo anniversario della Marcia su Roma e Mussolini ricorda i “camerati della vigilia”. Italo Balbo diventa governatore della Libia riunificata e inaugura la Fiera campionaria di Tripoli. Per iniziativa del duca di Modrone si svolge a Milano, tra giugno e settembre, l’Esposizione dell’aeronautica italiana: non mancano i cimeli forniti da d’Annunzio. Al teatro Argentina di Roma, il 10 ottobre, si rappresenta La figlia di Iorio: la regia è di Pirandello, le scene di Giorgio De Chirico. La “Nuova Antologia” bandisce fra gli scrittori italiani un concorso per un romanzo del tempo fascista.
Intanto al Vittoriale di Gardone Riviera, sul lago di Garda, Gabriele d’Annunzio invia messaggi al suo architetto, chiedendogli protezione. “Tu sei tra i pochissimi – gli scrive – che sappiano amarmi”.
Nella corrispondenza con l’architetto GianCarlo Maroni ecco il resoconto dei “pellegrinaggi” al Vittoriale e la costruzione di Schifamondo, il laborioso restauro della casa materna di Pescara e l’avvio della storia palese del Libro segreto. Tra le righe affiorano ancora motivi francescani ed emergono nuovi spunti sull’atteggiamento di d’Annunzio nei confronti del fascismo, della cui parte buona si disse precursore. Poi c’è la questione del suo rapporto col cristianesimo, che Vittorio Messori ripropone…



[ISBN-978-88-7497-703-1]

Pagg. 88 - € 8,00

NOTA SULLA SPEDIZIONE 


Per motivi di gestione del nostro negozio, il pagamento dell'oggetto ci è gradito sia effettuato entro 5 giorni, a partire dal giorno successivo alla sottoscrizione di acquisto. 


La spedizione viene effettuata con POSTE ITALIANE, in tariffa corrente applicata e agevolata, cioè piego di libri ordinario o raccomandata a seconda della scelta dell’acquirente (ovviamente per i libri) e il costo delle rispettive, varia dal peso, quindi alla fascia tariffaria la quale l’oggetto acquistato appartiene. 


La spedizione con piego di libri ordinario è un pessimo servizio, arriva in 7-25 giorni lavorativi, la consegna viene depositata non a mano del destinatario, per il formato spesso non entra nella cassetta postale normale, quindi, viaggia a rischio dell’acquirente e si declina ogni responsabilità per furti o smarrimenti. 

In questi casi non si avrà la garanzia di rimborso da questo negozio. 

Per questo tipo di spedizione, prendete accordo preventivo con il Vs postino, ma se non siete sicuri di recapitare l’oggetto... evitatela!


La spedizione con piego di libri raccomandata impiega minimo due giorni, massimo sette, ma è sicura e garantita da Poste Italiane dalla tracciabilità; la consegna avviene a mano del destinatario e con firma dello stesso. 


Il piego di libri vale per ordini del peso fino a 2 chili e costa 2 euro , mentre, per quelli di peso superiore, si spedisce con posta raccomandata o pacco ordinario (fino a 20 chili) quest’ultimo tracciabile. 


Si accettano ordini o richieste di invio in contrassegno (previo accordo e con un supplemento di 7 euro). 


Le spedizioni vengono effettuate LUNEDÌ, MERCOLEDÌ e VENERDÌ.


DA RICORDARE CHE: le spese di spedizione gravano solo per il primo acquisto e diventano gratuite agli altri oggetti aggiunti per lo stesso ordine (fino a 2 kg). 

Si effettuano spedizioni in tutto il mondo, ma prima di effettuare il pagamento o l’ordine, verificarne il costo.



Libreria Libr'Aria 


www.librerialibraria.it


Vendita libri nuovi e usati


Collezionismo.


Per info potete contattarmi dal lunedì al sabato - dalle 9:30 alle 19:00 - al numero 3467042174


oppure all'indirizzo email: bella.mi@hotmail.it

Scrivi una recensione

Nome:

La tua recensione:

Note: HTML non è tradotto!

Voto: Pessimo Buono

Inserisci il codice mostrato in figura: